Lana e Biscotti https://lanaebiscotti.it Sito di fotografia e ricette. Troverete tante ricette di pasticceria tipiche del nostro paese ed estere. Oltre a questo tanti tutorial di Food Photography, di post produzione fotografica, e utili consigli su come si allestisce un set fotografico. Tue, 15 Aug 2017 12:23:47 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.8.1 https://lanaebiscotti.it/wp-content/uploads/2016/01/cropped-cropped-gingerbread-man-cookie-icon-32x32.png Lana e Biscotti https://lanaebiscotti.it 32 32 Cuore gelato al cioccolato https://lanaebiscotti.it/recipe/cuore-gelato-al-cioccolato/ https://lanaebiscotti.it/recipe/cuore-gelato-al-cioccolato/#comments Mon, 26 Jun 2017 14:09:40 +0000 https://lanaebiscotti.it/?post_type=osetin_recipe&p=9092 Adoro il gelato (in particolare al cioccolato)! Per professione l’ho prodotto e venduto per anni. Lo considero un alimento completo e molto indicato per la merenda dei bambini. A patto che sia preparato a regola d’arte. Ora grazie a Silikomart, che mi ha gentilmente fornito questi meravigliosi stampi a cuore, posso di nuovo godere anche...

L'articolo Cuore gelato al cioccolato proviene da Lana e Biscotti.

]]>
Cuore gelato al cioccolato

Adoro il gelato (in particolare al cioccolato)! Per professione l’ho prodotto e venduto per anni. Lo considero un alimento completo e molto indicato per la merenda dei bambini. A patto che sia preparato a regola d’arte. Ora grazie a Silikomart, che mi ha gentilmente fornito questi meravigliosi stampi a cuore, posso di nuovo godere anche a casa, il piacere del gelato su stecco.

Il gelato al cioccolato su stecco: un vero must

Se ero una gelataia perché nel mio blog non esistono praticamente ricette a base di gelato? Semplice perché fotografarlo è una vera lotta contro il tempo. Non vi stupirà sapere che le fotografie commerciali non contengono mai l’alimento originale, sono tutti surrogati prodotti da veri artisti del settore che tengono ben nascoste le loro ricette. 

Questo che vedete nelle mie fotografie è più vero che mai, ricoperto di un elegante abito di burrocacao rosa gentilmente offerto da Silikomart. Una semplice anima di gelato al cioccolato e il dessert è servito.

 

Cuore freddo al cioccolato
Cuore freddo al cioccolato

Preparare del buon gelato in casa è possibile, anche senza gelatiera. Avvalendosi di una macchina dedicata il risultato sarà migliore, personalmente consiglio le gelatiere munite di compressore, così se dovrete fare più gusti non sarete costretti ad attendere i tempi di raffreddamento. Per aiutarvi nella creazione della vostra ricetta perfetta, vi metto a disposizione questa utile pagina. Oltre a delle utili informazioni troverete una tabella di bilanciamento, per ottenere ricette ben bilanciate per un gelato sempre perfetto. 

L’utilizzo è semplice. Si tratta di aggiungere i pesi relativi di ogni ingrediente nella relativa posizione e controllare se le percentuali rientrano nel range idoneo. Se non lo fossero le celle delle percentuali in basso a destra diventeranno rosse. Correggete le dosi dei diversi ingredienti fino a farli rientrare nelle percentuali corrette (le celle diventeranno verdi).

Cuore gelato al cioccolato

In questo post vi propongo la mia ricetta per il gelato al cioccolato, con questo caldo ci vuole! Buon Lavoro!

L'articolo Cuore gelato al cioccolato proviene da Lana e Biscotti.

]]>
https://lanaebiscotti.it/recipe/cuore-gelato-al-cioccolato/feed/ 1
Torta panna e fragole https://lanaebiscotti.it/recipe/torta-panna-fragole/ https://lanaebiscotti.it/recipe/torta-panna-fragole/#comments Mon, 15 May 2017 15:16:23 +0000 https://lanaebiscotti.it/?post_type=osetin_recipe&p=9085 Sponsorizzato Non sono una grande amante delle torte a strati. Solo una volta all’anno cedo alla tentazione di immergermi tra nuvole di panna, profumato pan di spagna e fragole. La torta panna e fragole è la mia perversione primaverile. Alla faccia delle calorie e della prova costume.  Panna e fragole. Il connubio perfetto. Bello da...

L'articolo Torta panna e fragole proviene da Lana e Biscotti.

]]>
Sponsorizzato

Torta panna e fragole

Non sono una grande amante delle torte a strati. Solo una volta all’anno cedo alla tentazione di immergermi tra nuvole di panna, profumato pan di spagna e fragole. La torta panna e fragole è la mia perversione primaverile. Alla faccia delle calorie e della prova costume. 

Panna e fragole. Il connubio perfetto. Bello da vedere, buono da mangiare. Una festa per i sensi. Quest’anno ammetto ero restia, la mia schiena fa i capricci e io ammetto di avere il sacro terrore di ingrassare. Solo che il caso vuole che Dolciidee mi abbia mandato una campionatura di prodotti da provare, tra cui Impasti da maestro – base Pan di Spagna. In genere per fare il pan di spagna io impiego 30 minuti più la cottura, e in questo periodo non è così semplice trovarla questa mezz’ora. 

 

Torta panna e fragole
Torta panna e fragole

Nella confezione leggo le istruzioni per questo pan di spagna, tempo di preparazione 3 minuti. Ingredienti mezza busta di miscela e tre uova. Ok mi faccio prendere dal panico che sia troppo asciutto e aggiungo 50 g di burro sciolto. Trenta minuti di cottura. Sapete che è buono? Non è arioso come quello fatto a partire dalla montata di uova ma per le torte farcite da bagnare è perfetto. L’ho fatto il giorno prima e si è tagliato perfettamente, senza perdere briciole e rompersi. Si bagna bene e il sapore è buono, nessun aroma “chimico”. 

Torta panna e fragole, una bellezza naturale.

Se volete fare bella figura, questa è la torta perfetta. Una volta fatto il pan di spagna dovete solo montare un po’ di panna, stendere un velo di confettura di fragole e pulire e tagliare le fragole per la farcitura. Insomma più facile di così è impossibile. Anche quest’anno ho ceduto! Sono fiera di me! 😀

Come saggiamente dice Isabel Allende in “Afrodita” “Mi pento delle diete, dei piatti prelibati rifiutati per vanità…
Io odio i pentimenti. Evviva la torta panna e fragole. Buon lavoro!

torta panna e fragole

L'articolo Torta panna e fragole proviene da Lana e Biscotti.

]]>
https://lanaebiscotti.it/recipe/torta-panna-fragole/feed/ 4
Biscottini al limone e vaniglia https://lanaebiscotti.it/recipe/biscottini-al-limone-e-vaniglia/ https://lanaebiscotti.it/recipe/biscottini-al-limone-e-vaniglia/#comments Fri, 14 Apr 2017 19:06:54 +0000 https://lanaebiscotti.it/?post_type=osetin_recipe&p=9074 Per questi Biscottini al limone e vaniglia (e non solo per questi) devo ringraziare un’amica. Anzi un’Amica, con la A maiuscola. Lei è Valeria Valdambrini di “Torte delle mie Brame“. Blogger, avvocato, ottima fotografa, compagna di avventure. Quell’amica che avrei voluto incontrare prima. Ma faremo tesoro del nostro tempo. Biscottini al limone e vaniglia: un...

L'articolo Biscottini al limone e vaniglia proviene da Lana e Biscotti.

]]>
Biscottini al limone e vaniglia

Per questi Biscottini al limone e vaniglia (e non solo per questi) devo ringraziare un’amica. Anzi un’Amica, con la A maiuscola. Lei è Valeria Valdambrini di “Torte delle mie Brame“. Blogger, avvocato, ottima fotografa, compagna di avventure. Quell’amica che avrei voluto incontrare prima. Ma faremo tesoro del nostro tempo.

Biscottini al limone e vaniglia: un dolce regalo

Ho deciso di dedicarmi almeno una volta al mese a conoscere il lavoro di altre colleghe blogger. Proporrò a chi si presterà un’intervista, abbinata a una ricetta presente nel loro blog preparata e fotografata da me. Un bel modo di condividere le nostre passioni. La ricetta dei Biscottini al limone e vaniglia di Valeria la trovate qui

Vi garantisco che sono buoni all’ennesima potenza, oltre ad essere molto carini. Il dolcetto perfetto da regalare, magari a Pasqua! Piuttosto tanti auguri di una serena Pasqua a tutti voi! L’aspetto un po’ rustico può essere ingentilito da un po’ di zucchero a velo, ma non cercate di coprire le crepe, sono davvero belle! 

Biscottini al limone e vaniglia
Biscottini al limone e vaniglia
 
Adesso però bando alle ciance e passiamo all’intervista!

Valeria, da quanto sei food blogger e perchè hai aperto il tuo blog?

Ho aperto il blog nel giugno del 2013 per condividere le mie ricette, anche se ne i primi 3/4 mesi condividevo una ricetta al mese circa.

Quali sono i lati peggiori del blogging secondo te? Hai tante amiche blogger? 

Ho alcune amiche blogger, tante conoscenti. Il mondo del blogging ha, un po’ come tutte le cose della vita, aspetti belli e aspetti brutti.

cheesecake frutta (2)
american muffin (7)

Parliamo di food photography, hai un food photographer preferito?

Con Poulos (per chi non lo conosce il fotografo di Donna Hay), Matt Armendariz e Laura Field

Oggi come oggi quando fai un post al di là della qualità della ricetta curi di più la parte fotografica o quella della qualità della scrittura? Per te una fotografia vale più di mille parole?

Sinceramente non sono una grande amante della scrittura, anche quando guardo altri blog devo ammettere che di frequente salto le parti introduttive che narrano spesso e volentieri di fatti personali. Personalmente sono interessata alla ricetta e se ci fosse una descrizione di questa o una sorta di recensione la gradirei. Le foto, invece, mi piacciono molto perciò preferisco inserire quelle nei miei post oltre alla ricetta, e se possibile qualche trucco affinché venga al meglio, dal momento che la cosa a cui tengo di più è che le mie ricette riescano a tutti.

Qual è la tua fotografia che più ami, che ti rappresenta di più?

Un libro di cucina che ti sei amaramente pentita di aver comprato? Secondo te alcune volte questi grandi pasticceri imbrogliano un po’?Montersino. Mi dispiace, fa video molto belli ma le ricette dei suoi libri spesso non vengono come dovrebbero: dosi sballate, tempi di risposo o cottura non indicate, un libro di cucina non dovrebbe essere così, soprattutto se è di un noto pasticcere.

E uno che adori e mi consiglieresti?

Tutti quelli della sig.ra Mary Berry, la signora non sbaglia un colpo ( e poi vi chiedete perché siamo amiche???? Santa Mary!)

So che sei golosa. Pensa bene prima di rispondere. A costo di beccarti un mal di pancia a quale dolce non diresti mai di no!

Crostata con crema al limone e panna montata (E io direi che la sai fare alla grande, guardate un po’!)

Passiamo alla ricetta di questi fantastici Biscottini al limone e vaniglia! Buon Lavoro!

 

L'articolo Biscottini al limone e vaniglia proviene da Lana e Biscotti.

]]>
https://lanaebiscotti.it/recipe/biscottini-al-limone-e-vaniglia/feed/ 2
Navettes di Saint-Victor https://lanaebiscotti.it/recipe/navettes-di-saint-victor/ https://lanaebiscotti.it/recipe/navettes-di-saint-victor/#comments Mon, 27 Mar 2017 12:01:18 +0000 https://lanaebiscotti.it/?post_type=osetin_recipe&p=9060 Le Navettes di Saint-Victor, ovvero l’incarnazione ideale della mia personale idea di biscotto. Friabile, leggero, profumato. Come le ciliegie uno tira l’altro. Sarà il suo aroma tutto speciale dato dall’acqua ai fiori d’arancio. Ingrediente tipico della Provenza, lo trovate anche nelle Gibassier. Le Navettes di Saint-Victor: dalla Provenza con amore Non sono mai stata in...

L'articolo Navettes di Saint-Victor proviene da Lana e Biscotti.

]]>
Navettes di Provenza

Le Navettes di Saint-Victor, ovvero l’incarnazione ideale della mia personale idea di biscotto. Friabile, leggero, profumato. Come le ciliegie uno tira l’altro. Sarà il suo aroma tutto speciale dato dall’acqua ai fiori d’arancio. Ingrediente tipico della Provenza, lo trovate anche nelle Gibassier.

Le Navettes di Saint-Victor: dalla Provenza con amore

Non sono mai stata in Provenza. È uno di quei viaggi che sogno e intimamente pianifico da una vita. Il fatto è che questa terra proprio non sembra incastrarsi con la mia vita. Vuoi la compagnia sbagliata, vuoi che un viaggio itinerante tra le campagne francesi non sarebbe il massimo per Zoe, fatto sta che non sono ancora riuscita a visitare queste terre. Nulla vieta però di studiarne le tradizioni, soprattutto quelle gastronomiche. Ed eccoci appunto alle Navettes.

Come posso descrivervi dei biscotti tanto buoni? Tanto buoni che mia figlia è riuscita solo ad assaggiarli perché quei debosciati dei suoi genitori se li sono mangiati tutti? Sono una madre degenere. Una golosa incallita. E questi dolcetti sono buoni. Troppo buoni. La texture, il profumo durante la cottura davvero irresistibile. Una vera scoperta che entrerà nelle preparazioni da ripetere all’infinito.

Navettes di Saint-Victor
Navettes di Saint-Victor

La ricetta è contenuta nel mio ultimo acquisto. Uno di quei libri che nonostante la mole ragguardevole e il costo non bassissimo potete comprare tranquillamente a occhi chiusi. Il titolo è “Torte biscotti e piccola pasticceria”. Gli autori sono Camille Lesecq e quel gran piacione del mio mito Christophe Felder. Io quest’uomo lo amo tanto.

È un testo davvero di tutto rispetto, le dosi, i tempi di cottura, tutto è perfetto. È raro che io mi fidi così ciecamente di un libro di cucina. Le foto poi non ne parliamo, minimal, evocative, con un perfetto gioco di chiaro scuro. Non vi dico quanto rosico.

Incontreremo spesso questo libro, e del resto dopo “Patisserie!” non mi sarei aspettata niente di meno.

Navettes di Saint-Victor
Navettes di Saint-Victor

Volete il biscotto dei vostri sogni? Provate le Navettes. Buon lavoro!

L'articolo Navettes di Saint-Victor proviene da Lana e Biscotti.

]]>
https://lanaebiscotti.it/recipe/navettes-di-saint-victor/feed/ 7
Il flan Patissier: torta alla crema pasticcera https://lanaebiscotti.it/recipe/flan-patissiere/ https://lanaebiscotti.it/recipe/flan-patissiere/#comments Wed, 22 Mar 2017 14:22:12 +0000 https://lanaebiscotti.it/?post_type=osetin_recipe&p=9037 Se amate la pasticceria francese allora conoscete il flan patissier. Una torta, o secondo gli standard nazionali, una crostata ripiena di crema. Non esiste in Francia, boulangerie o confiserie che non sforni quotidianamente questa ghiottoneria. Per me cimentarmi in questo vero classico è stata l’occasione per provare una serie di prodotti gentilmente inviati da Dolcidee....

L'articolo Il flan Patissier: torta alla crema pasticcera proviene da Lana e Biscotti.

]]>
flan patissier

Se amate la pasticceria francese allora conoscete il flan patissier. Una torta, o secondo gli standard nazionali, una crostata ripiena di crema. Non esiste in Francia, boulangerie o confiserie che non sforni quotidianamente questa ghiottoneria.

Per me cimentarmi in questo vero classico è stata l’occasione per provare una serie di prodotti gentilmente inviati da Dolcidee. Da sempre utilizzo gli ingredienti Cameo e Paneangeli nella preparazioni dei miei dolci, perciò questa collaborazione non poteva che rendermi felice. Generalmente non utilizzo preparati. Amo la pasticceria in tutte le sue declinazioni. I procedimenti, i tempi di attesa, tutto. I preparati spesso ti privano di parte del divertimento, tutto è facile. 

Il preparato “Basi da Maestro base per pastafrolla” è stata una piacevole sorpresa. È una miscela di farine, zucchero integrale e vaniglia ben calibrato e soprattutto personalizzabile. In etichetta trovate le istruzioni per preparare un’ottima pasta frolla ma nessuno vi vieta di modificare le proporzioni del burro e delle uova per ottenere il vostro impasto preferito. Il procedimento è lo stesso che usate sempre. Nessuno sconto ma risultato ottimo.

La torta alla crema più buona del mondo: il flan patissier

Parliamo un po’ di questo vero miracolo della pasticceria. Un guscio di semplice frolla che racchiude un cremoso e profumato ripieno alla crema. Assolutamente vietato l’utilizzo di vanillina, qui ci vuole la vaniglia, quella vera. Posso concedervi l’utilizzo di un buon estratto, naturale. Qual è il segreto di un buon flan patissier? Il gioco di consistenze. Il guscio deve assolutamente essere croccante. Non cedete alla tentazione di non fare la cottura in bianco. Pena una crosta molliccia. Il ripieno, per me quello del grande maestro Michel Roux, compatto e cremoso. Associati questi due semplici elementi danno vita a una sinfonia di sapori. 

flan patissier
flan patissiere

Ora lascio la parola a voi, usate mai qualche preparato o pasta pronta? Naturalmente Buon Lavoro!

L'articolo Il flan Patissier: torta alla crema pasticcera proviene da Lana e Biscotti.

]]>
https://lanaebiscotti.it/recipe/flan-patissiere/feed/ 6
Ciambella allo yogurt e cranberry https://lanaebiscotti.it/recipe/ciambella-allo-yogurt-cranberry/ https://lanaebiscotti.it/recipe/ciambella-allo-yogurt-cranberry/#comments Mon, 13 Mar 2017 12:12:30 +0000 http://lanaebiscotti.it/?post_type=osetin_recipe&p=8931 La ciambella allo yogurt e cranberry rientra alla perfezione nella categoria “one bowl”. Sporcare una sola ciotola e pochi utensili per preparare in meno di un’ora una merenda davvero gustosa, un investimento vantaggioso. Esistono interi libri in materia “one bowl”, oggi si cercano ricette che permettano di ottenere risultati tutto sommato sani e godibili.  Ciambella allo...

L'articolo Ciambella allo yogurt e cranberry proviene da Lana e Biscotti.

]]>

Ciambella allo yogurt e cranberry

La ciambella allo yogurt e cranberry rientra alla perfezione nella categoria “one bowl”. Sporcare una sola ciotola e pochi utensili per preparare in meno di un’ora una merenda davvero gustosa, un investimento vantaggioso. Esistono interi libri in materia “one bowl”, oggi si cercano ricette che permettano di ottenere risultati tutto sommato sani e godibili. 

Ciambella allo yogurt e cranberry: semplice ma non troppo.

La lista degli ingredienti per questa ricetta è breve. Volendo potete farla anche senza bilancia visto che ogni ingrediente può essere misurato facilmente in vasetti di yogurt e cucchiaini. Un semplice stampo a ciambella, una ciotola, un cucchiaio e una frusta sono tutti gli utensili che vi servono. Una valida ricetta da tenere in considerazione in vacanza, quando magari non passiamo del tempo nella nostra cucina ma nella casa al mare, dove l’attrezzatura è spesso poca e rimediata.

Burro e yogurt non vanno molto d’accordo insieme. In questo caso si usa l’olio, di semi se il vostro olio d’oliva ha un gusto forte e fruttato che potrebbe mettere in ombra gli altri sapori. Oltre a far diventare verde l’impasto. I cranberry sono una valida alternativa alla “solita” uvetta sultanina, ho scoperto che sono davvero buoni e profumati. 

 

Torta allo yogurt e cranberry
Ciambella allo yogurt e cranberry
 
Uno stampo non troppo scontato e una bella ma semplice glassa allo zucchero possono trasformare questa semplice torta in qualcosa in più, che non stonerebbe a fine pasto, accompagnata da un bel caffè. La mia per meri motivi fotografici è fatta con latte e zucchero a velo. A voi consiglio di usare il limone, non è altrettanto bianca ma è sicuramente più buona. E vi chiederete per quale motivo tu non hai usato il limone? Perchè in quanto “food photographer” sono scema! Quando cucino qualcosa mentre è in forno io non penso se sarà buona ma se sarà fotogenica. Se volete lasciarmi il nome di qualche specialista in psicologia tra i commenti sentitevi liberi! Adesso vi auguro Buon Lavoro!

L'articolo Ciambella allo yogurt e cranberry proviene da Lana e Biscotti.

]]>
https://lanaebiscotti.it/recipe/ciambella-allo-yogurt-cranberry/feed/ 5
Mini Jammy Cakes: dolcetti alla marmellata https://lanaebiscotti.it/recipe/mini-jammy-cakes-dolcetti-alla-marmellata/ https://lanaebiscotti.it/recipe/mini-jammy-cakes-dolcetti-alla-marmellata/#comments Tue, 14 Feb 2017 12:50:28 +0000 http://lanaebiscotti.it/?post_type=osetin_recipe&p=8632 Fantastici dolcetti alla marmellata!   Io e i miei Mini Jammy Cakes vi auguriamo buon S.Valentino! Farete colazione con l’amore della vostra vita? Con un’amica perchè S.Valentino significa anche amicizia per voi? Magari un tè nel pomeriggio? Questi dolcetti ripieni di marmellata si preparano in un lampo, e sono buoni serviti sia caldi che freddi....

L'articolo Mini Jammy Cakes: dolcetti alla marmellata proviene da Lana e Biscotti.

]]>
Fantastici dolcetti alla marmellata!

Mini Jammy Cakes

 

Io e i miei Mini Jammy Cakes vi auguriamo buon S.Valentino! Farete colazione con l’amore della vostra vita? Con un’amica perchè S.Valentino significa anche amicizia per voi? Magari un tè nel pomeriggio? Questi dolcetti ripieni di marmellata si preparano in un lampo, e sono buoni serviti sia caldi che freddi. Insomma un’idea per stupire chi amate! La marmellata naturalmente a scelta.

Mini Jammy cakes, un altro capolavoro di Mary Berry.

La amo, già lo sapete, le sue ricette sono una costante nella mia vita da pasticciera. Anche questa volta la vecchia e cara Mary ha fatto centro. Personalmente vado pazza per tutti i dolci e dolcetti per prevedono l’impiego di marmellata, e questi mi hanno attirato subito. La lista degli ingredienti non è troppo lunga, e per me è sempre sinonimo di bontà, pochi ingredienti di qualità ben dosati: il segreto di una ricetta di successo. Nella ricetta di Mary non erano presenti crepe, ma devo dire non ho pressato bene la pasta mentre facevo le palline, voi fatelo. 

Mia figlia sta perlustrando nuovi mondi, ha deciso che le piace la marmellata di fragole, perciò io ho impiegato quella, a voi la scelta per i vostri Mini Jammy Cakes. Nella versione originale Mary spiega che il ripieno non dovrebbe essere visibile, perciò all’interno delle palline. Se adottate questa tecnica potete usare anche la nutella, altrimenti eviterei perché probabilmente si seccherebbe.

L’esecuzione di questi dolcetti è davvero semplice, il tempo di accendere la planetaria ed avrete già finito. Un modo diverso per festeggiare il giorno più romantico dell’anno, per ricordarsi che c’è sempre un buon motivo per festeggiare l’amore, e cosa c’è di più bello di qualcosa preparato con le vostre mani?

Davvero, cosa fate ancora lì?!? Correte a preparare questi pasticcini alle persone che amate! Buon Lavoro!

Mini Jammy Cakes dolcetti alla marmellata
Mini Jammy Cakes dolcetti alla marmellata
 

L'articolo Mini Jammy Cakes: dolcetti alla marmellata proviene da Lana e Biscotti.

]]>
https://lanaebiscotti.it/recipe/mini-jammy-cakes-dolcetti-alla-marmellata/feed/ 4
Apple Pie https://lanaebiscotti.it/recipe/apple-pie/ https://lanaebiscotti.it/recipe/apple-pie/#comments Tue, 07 Feb 2017 20:32:39 +0000 http://www.lanaebiscotti.it/?post_type=osetin_recipe&p=8343     Poche torte sono americane come l’Apple Pie, tanto da essere considerata la regina delle “All American Pie“. Detto questo la mia versione è tutta inglese! Si perché la ricetta è della vera signora della pasticceria britannica, sua maestà Mary Berry. Apple pie, golosa si ma con moderazione.  Dopo i bagordi delle feste natalizie,...

L'articolo Apple Pie proviene da Lana e Biscotti.

]]>
 

Apple Pie
Apple Pie

 

Poche torte sono americane come l’Apple Pie, tanto da essere considerata la regina delle “All American Pie“. Detto questo la mia versione è tutta inglese! Si perché la ricetta è della vera signora della pasticceria britannica, sua maestà Mary Berry.

Apple pie, golosa si ma con moderazione. 

Dopo i bagordi delle feste natalizie, una semplice torta di mele è uno stravizio concesso, soprattutto se la pasta non contiene zucchero e si fa finta di non pensare al suo contenuto in burro! In realtà la voglia di Apple Pie mi è venuta per colpa della mia amica Valeria di “Torte delle mie Brame“, sono giorni che sbandiera le sue bellissime mini pie, non ho saputo resistere alla tentazione!

La ricetta di Mary per me è super collaudata, un vero classico che non delude mai! È contenuta all’interno del suo unico libro tradotto in italiano, anche se ho preferito comprarmi la versione in lingua originale, visto il brutto vizio dei traduttori italiani di cambiare ingredienti. 

Apple Pie

Rispetto alla ricetta originale io aggiungo al ripieno uvetta e pinoli e ometto il cheddar, l’ho provato una volta e l’abbinamento non mi ha entusiasmato. Se la torta tende a scurire troppo copritela con dell’alluminio durante la cottura, per me l’Apple Pie è cotta quando il succo delle mele ribolle.

Vi invito a provare questa semplice ricetta, vi auguro Buon Anno e naturalmente buon lavoro!

L'articolo Apple Pie proviene da Lana e Biscotti.

]]>
https://lanaebiscotti.it/recipe/apple-pie/feed/ 1
Traybake cioccolato e vaniglia https://lanaebiscotti.it/recipe/traybake-cioccolato-e-vaniglia/ https://lanaebiscotti.it/recipe/traybake-cioccolato-e-vaniglia/#respond Wed, 01 Feb 2017 19:29:55 +0000 http://www.lanaebiscotti.it/?post_type=osetin_recipe&p=7977   Amo preparare le torte soprattutto per via del loro procedimento. Amo pianificare, preparare, pazientare, un po’ come per la fotografia, il clic è solo l’ultimo atto, il vero divertimento è la creazione del set, della luce. L’unico procedimento previsto per questo Traybake cioccolato vaniglia è pesare e mettere tutti gli ingredienti nella campana della planetaria,...

L'articolo Traybake cioccolato e vaniglia proviene da Lana e Biscotti.

]]>
 

Amo preparare le torte soprattutto per via del loro procedimento. Amo pianificare, preparare, pazientare, un po’ come per la fotografia, il clic è solo l’ultimo atto, il vero divertimento è la creazione del set, della luce. L’unico procedimento previsto per questo Traybake cioccolato vaniglia è pesare e mettere tutti gli ingredienti nella campana della planetaria, accendere due minuti e stop. 

Traybake cioccolato vaniglia, una vera “cavolata” di dolce.

Il fatto è che nonostante rientri nei “dolci cavolata” è buono! Molto buono. Una di quelle torte semplici semplici, come piacciono a me. Nel nostro paese questo genere di dolcetto non ha ancora preso piede, siamo più tipi da ciambellone e crostata. Resta il fatto che sono ricette geniali. Associano la praticità alla possibilità di confezionarsi una merenda genuina e fatta in casa. A dirla tutta sono anche molto più economiche delle merendine confezionate. Anche in questo caso la creatrice della ricetta è sua maestà Mary Berry. Non ho ancora incontrato una ricetta di questa signora che mi abbia deluso, un nome una garanzia. 

 

Traybake cioccolato e vaniglia
Traybake cioccolato e vaniglia

 

Una volta impastati tutti gli ingredienti, con la planetaria o delle semplici fruste elettriche, li dividi a metà e aggiungi cacao e qualche goccia di cioccolato. Se coperto correttamente (io ho comprato la teglia specifica per il traybake della Wilton con coperchio) si mantiene soffice per giorni. Se l’avvolgete in carta stagnola potete tranquillamente congelarla per settimane. A mia figlia piace un sacco.

Probabilmente questo Traybake cioccolato vaniglia rientrerà a pieno titolo nelle ricette da fare e rifare, soprattutto in vista delle feste scolastiche, vista la sua facilità di trasporto. 

Qualche “ghirigoro” di cioccolato e si ovvia anche all’aspetto un po’ scontato. Anzi se proprio volete esagerare potete glassare completamente la torta e decorarla con frutti rossi. Diventerà ancora più golosa e irresistibile. Insomma una ricetta tutta da provare! Come sempre buon lavoro!

L'articolo Traybake cioccolato e vaniglia proviene da Lana e Biscotti.

]]>
https://lanaebiscotti.it/recipe/traybake-cioccolato-e-vaniglia/feed/ 0
Semifreddo al miele https://lanaebiscotti.it/semifreddo-al-miele/ https://lanaebiscotti.it/semifreddo-al-miele/#comments Wed, 14 Dec 2016 17:20:32 +0000 http://www.lanaebiscotti.it/?p=7378 Follow my blog with Bloglovin Volete fare bella figura a Natale ma non avete voglia di cimentarvi in un dessert complicato e laborioso? Vengo in vostro aiuto proponendovi questo semplicissimo (ma d’effetto) semifreddo al miele servito con pere caramellate e coulis di agrumi. Non fatevi spaventare dai nomi altisonanti, si tratta di un dessert che si...

L'articolo Semifreddo al miele proviene da Lana e Biscotti.

]]>
Follow my blog with Bloglovin

Volete fare bella figura a Natale ma non avete voglia di cimentarvi in un dessert complicato e laborioso? Vengo in vostro aiuto proponendovi questo semplicissimo (ma d’effetto) semifreddo al miele servito con pere caramellate e coulis di agrumi.

Non fatevi spaventare dai nomi altisonanti, si tratta di un dessert che si può realizzare tranquillamente con le fruste elettriche se non avete una planetaria a disposizione. Si tratta di una semplice montata di tuorli e miele caldo, a cui si aggiunge panna montata e pochi grammi di gelatina per donare struttura, et voilà il gioco è fatto. 

La ricetta è ispirata al semifreddo al miele di Christophe Felder, uno dei miei punti di riferimento per la pasticceria con la sua monumentale opera Patisserie. A differenza dei francesi io non amo particolarmente il miele di lavanda, mentre adoro quello ai fiori d’arancio, e guarda caso me ne hanno regalati tre barattoloni da un kg. Il gusto è divino.

Semifreddo al miele con pere caramellate e salsa all'arancio
Vasetto di miele

Le pere caramellate con burro e zucchero bruno, insieme al gusto fresco e acidulo del coulis di agrumi regala il perfetto equilibrio di gusto e consistenza a questo favoloso dolce. Naturalmente potete utilizzare anche miele d’acacia, millefiori o quello che più vi aggrada, facendo attenzione a quelli con un retrogusto amaro come quello di castagno e di eucalipto.

È un semifreddo che ben si presta alla “mise en place“, ovvero potete tranquillamente preparare il dessert il giorno prima e tenerlo in freezer, ricordandovi di tirarlo fuori 10 minuti prima di servirlo, lo stesso per il coulis di agrumi. Vi consiglio di preparare le pere caramellate al momento, magari pulendole prima e bagnandole con un po’ di succo di limone per non farle annerire.

Semifreddo al miele con pere caramellate e salsa agli agrumi

Vi lascio alla ricetta. Vi state preparando per il Natale? Si? Allora buon lavoro!

Semifreddo al miele
Porzioni 6
Un leggero e aromatico semifreddo al miele servito con pere caramellate e coulis di agrumi
Stampa
Tempo Cottura
25 min
Tempo Totale
5 hr
Tempo Cottura
25 min
Tempo Totale
5 hr
Per il semifreddo
  1. 125 g di miele a vostra scelta (per me fiori d'arancio)
  2. 4 tuorli
  3. 250 g di panna fresca
  4. 3 g di gelatina
Per le pere caramellate
  1. 2 grosse pere pelate, mondate e ridotte a cubetti regolari.
  2. 25 g di burro
  3. 2 cucchiaini di zucchero bruno (muscovado)
Per il coulis di agrumi
  1. 2 mandarini o clementine
  2. 1/2 limone
  3. 1 arancio
  4. 50 g di zucchero
Per il semifreddo
  1. Preparate 6 monoporzioni da semifreddo.
  2. Scaldate il miele in un piccolo polsonetto fino a 80°C circa.
  3. Mettete in ammollo la gelatina.
  4. Cominciate a montare i tuorli con la planetaria o le fruste elettriche alla massima velocità.
  5. Colate il miele caldo a filo sui tuorli continuando a montare.
  6. Lasciate montare fino ad avere un composto molto chiaro (quasi bianco)e spumoso.
  7. Montate la panna fresca
  8. Sciogliete la gelatina e aggiungetela alla montata di tuorli avendo cura di mescolare benissimo.
  9. Aggiungete con movimenti delicati la panna montata, mantenendo la consistenza leggera del semifreddo.
  10. Versate negli stampini e mettete in freezer.
Per le pere caramellate
  1. Mettete le pere in padella con il burro e lo zucchero bruno e lasciate rosolare a fiamma vivace per 5 minuti.
Per il coulis di agrumi
  1. Spremete gli agrumi.
  2. Filtrate il succo in un piccolo polsonetto.
  3. Aggiungete lo zucchero.
  4. Cuocete a fiamma bassa finché il volume del succo non si riduce della metà e acquista una consistenza sciropposa.
  5. Lasciate raffreddare bene.
  6. Sformate il dessert, accompagnatelo alle pere calde e al coulis.
Note:
  1. Sformate il dessert quando è ancora congelato, non rischierete di romperlo.
Adattata da: Patisserie
Adapted from Patisserie
Lana e Biscotti http://lanaebiscotti.it/

L'articolo Semifreddo al miele proviene da Lana e Biscotti.

]]>
https://lanaebiscotti.it/semifreddo-al-miele/feed/ 1